Una lettera dall’Aldilà per tutti

Alcuni mesi dopo la sua dipartita (avvenuta a giugno del 2013), i damahuriani scoprono che il Fondatore ha lasciato loro una lunga serie di lettere che propongono a tutti delle missioni, da condurre in tutto il mondo, per creare connessioni e alleanze con tutte le forme di Vita, e fra tutti coloro che desiderano il risveglio e la crescita dell’umanità tutta.

Le lettere, affidate a una persona di sua fiducia, la “Postina”, continuano ad arrivare, in base alle indicazioni lasciate da Falco, e a fornire ispirazione a oltre dieci anni dalla sua scomparsa.

Falco ha dedicato gli ultimi mesi della sua vita a scrivere queste Lettere per continuare a ispirare e incoraggiare coloro che si riconoscono nel Progetto Spirituale di Damanhur, per sostenere il campo che li unisce a tutti gli altri, per instillare amore nei cuori e luce negli occhi, in nome delle comune Missione Spirituale.

Una comunicazione complessa, perché di ogni lettera Falco ha lasciato numerose versioni, ma solo una è quella che viene condivisa, in base al verificarsi o meno di specifici avvenimenti.

Ieri, 29 maggio, era una giornata speciale, l’anniversario della nascita di Falco, che da quaranta anni viene celebrato come Compleanno del Popolo spirituale, ed è arrivata una nuova Lettera. Con una novità: grazie alla sincronica domanda di un ospite, presente alla lettura collettiva della Lettera, la Postina ha dato indicazione di condividere il nuovo messaggio di Falco con tutti quelli che si sentono in assonanza con il nostro Progetto Spirituale. Quindi, eccola qui.

Che questa lettera sia d’ispirazione a tutti coloro che la leggeranno, diffonda connessione e comprensione nel mondo, rendendoci tutti artefici attivi della scoperta della bellezza e delle opportunità del mondo e della Vita.

LETTERA 29 MAGGIO 2024

PREPARAZIONE SPIRITUALE

Prepararsi per Viaggi spirituali, dentro e fuori di sé, necessita di un atteggiamento positivo e ottimista, di volontà direzionata, di scelta, di costanza, di cambiamento, di amici, di fratelli, di fiducia, di pensiero positivo, di senso del divino e dello scambio, di sincronici eventi, di segni da interpretare e saper leggere.

Apro volentieri a tutti la possibilità di prepararsi, naturalmente per chi si sentirà più coinvolto e avrà fiducia, con strade ben segnate, potrà andare ben oltre la preparazione.

Ho sempre desiderato un Popolo profondamente spirituale, che si prepara a questo. Chi ora si annoia, di sicuro troverà pane per i suoi denti, chi si sente tiepido anche, chi vuole essere utile all’Umanità tutta si trasformerà in guerriero luminoso, chi si sente vicino al pensiero positivo diffuso per salvare l’umanità, anche.

È stato uno dei miei sogni più grandi riconoscervi e portarvi su questa strada e ho un piacere immenso ad accogliere pellegrini, gruppi spirituali e ospiti fortunati che credono in questo sogno e sono disposti a partecipare.

Chi si sente “vecchio” qualsiasi età abbia, non si scoraggi, ma chi si sente “vecchio” e lo sente veramente, si spogli di questo abito pesante e si muova (letteralmente) per essere accolto. Delle volte un movimento fisico corrisponde anche ad un movimento energetico e spirituale.

Chiudi gli occhi, respira profondamente due o tre volte e fai un passo avanti anche se piccolo. Stimola e sostieni qualsiasi passo avanti di chiunque, fa parte del compito di un guerriero spirituale aiutare gli altri. Sii spiritoso e umorista, anche questo fa parte del bagaglio da preparare.

PERCHÉ LA RESPIRAZIONE È IMPORTANTE

Per i Viaggi magici ho lasciato missioni, ma dovete imparare a muovervi in maniera differente da prima e ad aprirvi ad essere preparati con l’atteggiamento scritto sopra. Tutto cambia, adattatevi anche voi.

Per prepararsi a vivere esperienze in piani diversi dal nostro, per intendersi diverso da quello fisico, consiglio di esercitarsi con lo sdoppiamento. In questo modo quando vivrete un’esperienza su uno di questi piani diversi dalla mera materia, la vivrete pienamente e imparerete un po’ alla volta ad essere creature spirituali in ogni piano/dimensione.

Una persona sensibile sa, che la base di tutto, è la respirazione. Può cambiare il ritmo, la profondità, l’intensità, l’intenzione e la funzione, ma tutto si basa su questo gesto-base della vita. Tutti ne sono coinvolti in questo mondo delle forme e anche negli altri e nei piani, negli Universi.

Tutti lo sanno, sia Umanità che Alienità, sia creature vegetali, animali, sottili. Il pianeta stesso ha il suo respiro e anche gli altri pianeti, gli Universi tutti.

Per questo da moltissimi anni ho inserito un additivo speciale che viene aggiunto ritualmente durante la respirazione serale per trasformarla in carburante adatto allo sdoppiamento, alle operazioni rituali giornaliere, ai sogni, alla volontà che dà forza alle vostre scelte. Questo additivo lo raccogliete usando i luoghi consacrati, i Templi, le Sale preghiera, i territori di Damanhur tutta. Ma chi non abita vicino, basta che abbia un luogo “territorio di Damanhur”, per approfittarsi di questo aiuto.

E ancora, per tutti gli abitanti del pianeta, ogni luogo che voi deputate a “luogo sacro”, che sia in casa vostra, nella natura, che trattate tale o pensate tale, farò in modo tramite le linee energetiche del pianeta di farvi arrivare un po’ di additivo spirituale.

Come dicevo, lo sdoppiamento vi aiuta di sicuro se dovete prepararvi, ai viaggi, Viaggi magici, viaggi su mondi paralleli, mondi Madre, nell’Oltre, nel Reale ma soprattutto dentro di voi. Esatto i viaggi astrali si possono fare sia fuori che dentro di voi.

Questa è una nuova fase che studierete apposta per insegnare i viaggi dentro di voi, per conoscere il potere della mano sinistra, per conoscere voi stessi, senza maschere, i veri voi, senza limiti e senza barriere. I nodi, gli scogli che potreste trovare sono solo nei caratteri che in verità non vogliono cedere qualcosa di sé, e si calcificano rendendovi statici e inamovibili.

Come dicevo una delle porte d’accesso per il viaggio nel Reale siete voi stessi, ma se non pulite le vostre stanze e non vi preparate con le tecniche giuste avrete qualche difficoltà ad arrivarci.

Ergo chi vuole fare il Guerriero Spirituale, si faccia un buon programma tecnarcale o luminoso, ma non forzato, siete solo voi quelli che sanno come essere più sinceri, più armonici, più veri, più densi, più ottimisti, più spirituali, più spiritosi, più fiduciosi, comprensivi e pronti alla purezza.

E va da sé che, per percepire e lavorare su piani differenti dal vostro, dovete studiare ed esercitarvi con le tecniche adatte, preferibilmente damanhuriane, appunto come esempio lo sdoppiamento, ma usate quello che vi fa stare meglio, che vi funziona, l’importante è che respirate e che imparate ad avere disciplina e costanza nella strada da voi scelta, non servono selezioni, sarete voi i selezionatori.

Con il viaggio astrale, quando siete “in volo”, le luci sui Templi sono fortissime, calde e avvolgenti e d’istinto sarete attratti da queste. Ogni Tempio costruito con devozione, ha queste luci, ma solo chi sa dove sono i codici potrà entrare. Nei Templi dell’Umanità, i Templi sotterranei, i codici sono scritti nelle pareti e solo chi li individua (e passa la voce) può entrare, altrimenti sarà solo la vostra fantasia e immaginazione che vi farà pensare di esserci entrati. Ci sono passaggi inattraversabili, e solo in combinata con i codici e la registrazione negli impianti selfici, gli accessi si aprono. E così un nuovo universo in astrale, vi farà conoscere bellezze stordenti e inedite, colori profumati, linee di forza dalle differenti energie, musica esce dalle colonne, luci incantatrici dai vetri. Esplorerete per la prima volta alcuni circuiti selfici viventi, pozzi e affioramenti sincronici, sferoself nella loro vera densità, cabine che vi aiuteranno a viaggiare in ogni tempo e spazio.

Tutta la struttura, l’architettura, i pavimenti e le sculture sono come un grande concerto di emozioni che vi faranno leggere i Templi in un ulteriore chiave che vi aiuterà a svelare quello che a voi sembra ancora celato.

(Parti prese da un editoriale letto insieme a Falco).

Prepararsi vuol dire anche accettarsi come si è, avere idea di sé stessi, dei talenti e dei limiti, capire le proprie verità e sottometterle a motivazioni più grandi. L’egoismo, veder prima le cose per sé e poi per la causa è grave nel percorso di uno spirito elevato, il Popolo è un programma per raggiungere la perfezione partendo da elementi tutti imperfetti, così come un perfetto frattale dell’Umanità.

La presunzione, l’idea di sapere sempre tutto, non vi eleva, non valorizza gli altri. Non sopravvalutarsi e non sottovalutarsi, farsi aiutare, ma farsi aiutare da tutti non solo dagli amici, senza puntare il dito verso gli altri, un atto di amore reciproco nel dire e nell’accettare, sempre respirando. Respirate, ancora e ancora.

Uniamo ancora puntini, e così il Nucleo soprattutto (persone che vivono insieme condividendo progetti con sogni notturni e diurni, limando e aggiungendo dove occorre ai propri caratteri), o il gruppo riconosciuto con progetti utili a tutti, i centri, l’idea comunitaria che esporto come la migliore, acquista un valore enorme, la culla della nostra evoluzione di gruppo/Popolo.

Senza Popoli sul Pianeta, gruppi forti che non si dividono per inezie e futilità, amici che sognano insieme e realizzano progetti, nulla di quello che finora ho scritto ci permetterà una buona riuscita.

Ma anche l’evoluzione sociale permane e cresce finché la si cura, fino a quando le strutture vengono pensate e sostenute, con collaborazione partecipazione e speranza potrete avere la vostra culla di crescita.

Ciò che non cresce e si smarrisce, può morire. La sufficienza, la supponenza e la presunzione, la certezza di avere ragione sempre, sono nemici radicati. Creature senza energia, senza passione e presenza non permetteranno alla loro anima di essere liberata. Per “volare”, mitigate questi lati caratteriali e magari fate un bel respiro, ancora e ancora, prima di portarli agli altri. Queste scorie di voi stessi, offuscano la bellezza interiore di ciascuno, preziosissima, lasciatela trasparire essa vi porterà velocemente oltre il velo, nel Reale, dove potremo forse incontraci per un breve sorriso, prima di continuare la missione. Fate tutto il possibile e fornite gli strumenti perché l’evoluzione spirituale dell’Umanità abbia luogo.

Un abbraccio enorme a tutti voi,

O.A.
Lava Tarassaco
Falco cristallo

Related Articles

Responses

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *